Per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA (indici sintetici di affidabilità fiscale) e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell’Economia, i termini dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di Irap, nonché dell’Iva correlata agli ulteriori componenti positivi dichiarati per migliorare il profilo di affidabilità, che scadono al 30.06.2021, sono prorogati al 20.07.2021. La legge di conversione del D.L. 73/2021 ha successivamente prorogato tale scadenza al 15.09.2021, senza possibilità di ricorrere all’ulteriore differimento dei 30 giorni successivi con la maggiorazione dello 0,40%.

Soggetti interessati

Con proroga

Senza proroga

Pagamenti

(saldo e 1ª rata acconto)

Pagamenti

(saldo e 1ª rata acconto)

Senza

maggiorazione 0,40%

Con

maggiorazione

0,40%

Senza

maggiorazione 0,40%

Con

maggiorazione

0,40%

•   Persone fisiche che:

-      pur potendo compilare il modello 730, non possono presentarlo;

-      devono comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Redditi (RM, RT, RW);

-      devono presentare la dichiarazione per contribuenti deceduti.

·   30.06.2021

·   15.09.20214

·   30.07.20213

·   15.09.20214

30.06.2021

30.07.20213

Persone fisiche non rientranti nei casi precedenti.

Società di persone.

Soggetti

Ires

Con obbligo di redazione del bilancio, approvato entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

·    Entro l’ultimo giorno del 6° mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta.

·    15.09.20214

·    Entro i 30
giorni
successivi.

·    15.09.20214

Entro l’ultimo giorno del 6° mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta.

Entro i 30

giorni

successivi.

Senza obbligo di redazione del bilancio.

Soggetti Ires che approvano il bilancio oltre 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, se hanno usufruito della proroga di cui all’art. 2364 Codice Civile.

·    Entro l’ultimo giorno del mese successivo alla data di approvazione del bilancio o del termine ultimo di approvazione.1

·    15.09.20214-5

·    Entro i 30
giorni
successivi.

·    15.09.20214-5

Entro l’ultimo giorno del mese successivo alla data di approvazione del bilancio o del termine ultimo di approvazione.1-2

Entro i 30

giorni

successivi.

Note

1.    Il termine massimo entro cui approvare il bilancio, per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare, è il 29.06.

2.    In caso di mancata approvazione del bilancio entro il 29.06.2021, la società deve comunque effettuare i versamenti entro il 20.08.2021 (il 31.07.2021 cade di sabato).

3.    Il termine di 30 giorni per effettuare il versamento del saldo con la maggiorazione, a titolo di interesse, decorre dalla data prevista per effettuare il primo versamento. Pertanto, le eventuali proroghe del termine per il primo versamento - che si rendano necessarie poiché lo stesso cade durante un giorno festivo - determinano lo spostamento in avanti del giorno da cui decorre il termine per il versamento con la maggiorazione, con conseguente proroga dello stesso (Ris. Ag. Entrate 6.06.2007, n. 128/E).

4.    Per i soggetti Isa sono prorogati al 15.09.2021, senza alcuna maggiorazione, i termini per effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA che scadono dal 30.06 al 31.08.2021. Non sembra però possibile un ulteriore differimento di 30 giorni con la maggiorazione dello 0,40%.

5.    La proroga si applica nel caso in cui l’approvazione del bilancio sia intervenuta sia a maggio che a giugno (o nei casi in cui l’assemblea non abbia approvato il bilancio).

Fonte: Ratio Notiziario breve 07/2021

RSS MEF

RSS Il Sole 24 Ore

RSS INPS

RSS Quotidiano Sicurezza