News

I’m all lost in the supermarket
I can no longer shop happily
I came in here for the special offer
Guaranteed personality
(Lost in the supermarket, Clash 1979)

Perdersi completamente in un supermercato, può indurre a non fare più gli acquisti in modo sereno e consapevole; cedere ai trucchi di neuromarketing utilizzati dalla grande distribuzione (GDO) potrebbe indurci ad acquistare prodotti poco sani e soprattutto poco economici. Quali sono le strategie utilizzate dalla GDO per farci acquistare si più ed in modo compulsivo?

1) Luminoso è più appetibile.

La vista è il primo dei sensi su cui agiscono tutte le tecniche di neuromarketing. Potete notare che frutta e verdura sono poste sempre all’ingresso di qualsiasi punto vendita; i colori brillanti e la presenza di questi generi alimentari, faranno sembrare l’ambiente sano e genuino. I prodotti collocati all’interno del banco frigo, soprattutto carne e pesce, saranno illuminati da lampade particolari che servano ad esaltare il colore di questi generi alimentari. Il cliente comprerà solo la carne di colore rosso acceso e lo stesso varrà per i gamberi; sistemare il pesce su un letto di ghiaccio illuminato con una luce bianca, servirà ad esaltare la freschezza dei prodotti esposti (e nel peggiore dei casi a mascherare gli eventuali segni di alterazione).


RSS MEF

RSS Il Sole 24 Ore

RSS INPS

RSS Quotidiano Sicurezza